Vai in Primo Piano

Da Berlino partiranno
europei e siriani
per Aleppo!!!

Unitevi a noi andando
quì
o quì

Day 114 – martedì 18, 2017


Dopo 7 paesi, stiamo per entrare nell'8ttavo! 22nd e 23rd saremo a Skopje, e poi attraverseremo tutto il paese fino al confine con la Grecia. Tutti i dettagli al più presto, ma potete già pianificare il vostro tempo per unirvi a noi!

Ci rifiutiamo di abituarci a ingiustizie e filo spinato.

mercoledì 22 marzo:

Questi attivisti hanno fatto a piedi 1.200 km da Berlino, sulla strada che percorrono i rifugiati .

 

Guarda perché siamo venuti a Sarajevo.

A piedi nudi a Sarajevo per la Siria

 

90° giorno di Marcia.

Domani da Pale a Podgrab.

 

In Macedonia la seconda metà di aprile.

 

In Grecia le prime tre settimane di maggio e ingresso in Turchia l'ultima settimana di maggio.

 

In Siria in settembre.


Ecco la mappa del nostro percorso fino a Sarajevo.


Noi, come gruppo Reggio Emilia per Aleppo, stiamo organizzando un pullman per unirci alla tappa di Sarajevo 17-19 marzo. Raccogliamo adesioni fino al 9 marzo, per chi fosse interessato/a. GRAZIE!

https://www.facebook.com/events/1826179290981015/

1000 km e tre paesi dopo, stiamo per attraversare il confine con la Slovenia! Sta per esserci un breve soggiorno nel nostro 4° Paese, quindi se vuoi unirti a noi prima di muoverti più giù, ecco dove potete trovarci per un paio di giorni. Un enorme grazie a tutti, chi è rientrato, ha salutato, ha ospitato, conosciuto e ci ha dato da mangiare in Austria! Ci siamo commossi per la loro ospitalità, arricchita dalla riunione delle comunità locali per i rifugiati e con la speranza di ciò che può essere raggiunto quando una nazione e la gente sono aperte anche agli altri. Slovenia, stiamo arrivando!

Oggi i marciatori ci riposiamo e volevamo prenderci un momento per ringraziare tutte le fantastiche persone che hanno reso il nostro evento di ieri sera a Graz possibile. Grazie per la vostra ospitalità, per il vostro sostegno, per la canzone dei tuoi figli, per il cibo, per i colloqui. Eravamo così felici di essere in grado di condividere così tanto tempo con la comunità locale siriana, per parlare di storia e scambiare le nostre idee circa il mese di marzo e di quello che si potrebbe fare. #Civilmarchforaleppo

Civil March For Aleppo

4 feb 2017

 

Con il mondo concentrato sul muro di Trump, non dobbiamo dimenticare che anche in Europa sono stati costruiti veri muri per separare la giungla di Calais dall’accesso ai Tir.

L’operazione si è conclusa nel dicembre 2016, il campo venne rimosso dai bulldozer e migliaia di rifugiati furono disseminati in tutta la Francia. Un muro di cemento alto 4 metri è stato costruito per separare la "giungla" di Calais dal passaggio dei camion. Questo muro, finanziato dagl’inglesi è costato £ 2.3 milioni. Molto più di un moderno campo con rifugi in legno in grado di ospitare 2,500 profughi o abbastanza per sostenere quasi 300 rifugiati siriani in Gran Bretagna per un anno. Nonostante il muro, la migrazione forzata continua: le persone sono più vulnerabili di prima alla violenza e all’abuso, e molti vengono respinti nelle mani dei trafficanti. Condanniamo l'uso di fondi pubblici per costruire muri che emarginano e dividono le persone. Invece, i nostri governi dovrebbero concentrarsi sulla creazione di una buona politica che aiuta i più vulnerabili. Se sei d'accordo con noi, per favore condividete questo video! #Civilmarchforaleppo

per #umanità e #nowalls

Civil March For Aleppo

23 h

 

Another day, another milestone!

We left Prague and arrived in Ricany. By the time we get to our accommodation for tonight, we'll have marched 24 kilometres. We were very warmly welcomed by the vice-mayor of the town, who expressed their full support for what we're doing - what a great feeling after a long day of walking

In cammino per non abituarsi alla guerra

di Riccardo Troisi