Art. 3.
Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, razza, lingua, religione, opinioni politiche, di condizioni personali e sociali

  Art. 32.
La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.

Non abbiamo cookies,
non sappiamo neppure cosa sono.

ritorna Home /

elimina testata

Aggiornamenti Settimanali
Iscriviti

oppure vedi quì

Link to action
Raccogli
la Pace

BDSItalia
Tavolo ICP
Op.Col. da Tuwani
Link to lectures
Quì e Ora
Doppiozero
ADBUSTERS
Quaderni d’altri tempi
Il lavoro culturale
Volere la Luna
LE PAROLE E LE COSE

Davide D'Alessandro Saggista, sull'Huffpost, è intento a screditare Cacciari e Agamben che si oppongono al green pass e pone questa domanda: Com’è possibile esprimere preoccupazione per la vita democratica e non per la vita? La vita non viene forse prima della democrazia, non viene forse prima di tutto?


Per il bene comune si può compiere qualunque male. Perché anche se si fa male a qualcuno, lo si fa per il bene. Cosa vuole la tecnocrazia Patrick Wood.