L'ingiustizia in qualsiasi luogo è una minaccia alla giustizia dovunque. M.L.King

Israel threatens to cut off power, water to Gaza

Israel warned on Saturday that it would cut the supply of water and electricity to the Gaza Strip if rival Palestinian movements Fatah and Hamas form a unity government.

La delegazione internazionale legge a Gaza la Dichiarazione Universale di rifiuto dell'assedio dei popoli

Parlamentari e attivisti di tutto il mondo visiteranno Gaza tra alcuni giorni


Gaza, da Hamas Restrizioni all’Ingresso di Internazionali
di  Emma Mancini

I dati della liberazione il giorno dopo



Il caporale Shalit è libero
Defence for Children - Palestina:
'Neanche un minore nelle liste dei rilasci'

Dalle tende a Gaza: storia di un ex-prigioniero

di Silvia Todeschini


Lo scambio di prigionieri e la realtà alternativa d’Israele
di Michael Warschawski

Celebrazioni a Gaza per accogliere i prigionieri: 'Matrimonio collettivo della nazione'

Accordo Hamas-Israele: Shalit sarà libero in cambio di 1027 detenuti politici palestinesi
di Angelo Miotto

Raggiunto accordo su scambio di prigionieri: mille palestinesi liberi contro il rilascio di Shalit
Incrocio di Interessi Dietro Accordo Israele-Hamas

Una Sentenza Gia’ Scritta
di Gilberto Pagani
Vik: Due Imputati Denunciano Confessioni Estorte
di Michele Giorgio
Processo agli Assassini di Vik
di Michele Giorgio

Nazareth - InfoPal. - 2011-09-01 - Così Benny Gantz, Capo di Stato Maggiore israeliano: "Nel caso in cui venissero colpiti obiettivi israeliani, lanceremo contro Gaza un 'colpo funesto'. "Il continuo lancio di razzi da Gaza e gli attacchi ai danni di Israele, come quello sul confine meridionale, dimostrano che la priorità per Israele non è unicamente quella di mantenere l'ordine pubblico, bensì dobbiamo essere pronti ad affrontare qualunque minaccia che sopraggiunga all'improvviso". L'ufficiale israeliano ha consigliato ai palestinesi di non mettere alla prova la forza di Israele.

Egitto, venerdì di protesta contro Israele: presidio davanti all'ambasciata

Il movimento 6 Aprile chiede anche la revisione del trattato che lega i due Paesi

haaretz.com - 25.08.11 - The absence of mourners' tents reinforces the general sense in the Strip that the perpetrators of the attack were not from Gaza, contrary to Israeli defense establishment claims. Gazans also doubt that members of the Popular Resistance Committees and their military wing were behind the attack. In a report, the Egyptian daily Al-Masry Al-Youm, states that Egyptian security forces had identified three of the planners as Egyptians. A PRC spokesman responded to the report by announcing that the organization "praised" the attack but had not planned it.


InfoPal - 2011-08-25  -  Nonostante la tregua siglata con il governo e le fazioni di Gaza, Israele continua a bombardare la Striscia. - haaretz.com - 25.08.11 - Palestinians report two killed, some 20 wounded from IDF strikes; nine-month-old baby lightly wounded after rocket hits Ashkelon region on Wednesday night.


Rapporto Onu: 30 raid sulla Striscia di Gaza provocano 14 morti palestinesi
gazatvnews.com - 22 August 2011 - A Hamas official said that all resistance groups in Gaza have agreed to observe a cease fire to end the latest round of violence with Israel, the Israeli daily Haaretz reported.

Palestine Monitor - On Sunday, 21 August, Israel continued its fourth day of drone and air strikes on the Gaza Strip. The number of Palestinians killed in Gaza has reached 15, while scores more are injured, including one 12-year-old from the northern town of Beit Lahia. “They struck a brick factory which [Israel] said was a security location, but most of the injured were bystanders in the residential area,” Maha Elbanna from The Palestine Monitor said. Gaza’s Ministry of Health announced that the besieged enclave’s medical supplies are reaching critically low levels. For months now, health officials and doctors have been warning of a dangerous shortage in medical supplies and equipment; some surgical operations have been canceled due to lack of supplies. Gaza hospitals will have difficulty responding to the dozens of injured flooding in since Israel’s attack began. As of now, over 150 basic medicines have nearly run out.

L’Egitto protesta contro l’uccisione di cinque militari delle forze di sicurezza durante un’irruzione oltre confine di soldati israeliani all’inseguimento di sospetti militanti che erano entrati in Israele passando dal Sinai. Il Ministero degli esteri considera Israele politicamente e legalmente responsabile per quella che viene considerata una violazione del trattato di pace del 1979 tra i due paesi. Per protesta, sabato mattina presto, e’ stato annunciato che l’ambasciatore egiziano in Israele viene ritirato fino a quando non saranno notificati i risultati dell’inchiesta condotta dalle autorità israeliane, e non verranno fatte scuse ufficiale da parte della leadership di Israele. Fonte al arabiya.net

Gaza - InfoPal. - 2011-08-19 - Il nostro corrispondente ha affermato che F16 israeliani hanno bombardato l'abitazione della famiglia di Abu Samra, nei pressi del campo profughi di ash-Shati, uccidendo Mahmoud 'Atif Abu Samra, di 13 anni. Attacchi aerei hanno colpito varie aree della Striscia di Gaza, distruggendo edifici e provocando feriti. Elicotteri Apache hanno lanciato due missili verso un'area militare di Gaza, a Beit Lahiya, e un altro nei pressi di Khan Younis. Altri quattro membri del Crp sono stati uccisi: Abu Awad Nayrab, Imad Hamad, Abu Jamil Shaath e Khaled Masri. Il governo israeliano ha affermato che tre di questi militanti erano coinvolti nell'attacco di Eilat, ma nel pomeriggio, la dirigenza del Crp ha negato ogni responsabilità nell'attentato. In tarda mattinata, anche il campo profughi di an-Nuseirat era sotto bombardamento aereo.

Erekat warns Israel against 'irresponsible' actions

"Israel is the occupying power. Under international humanitarian law, it is responsible for the welfare and safety of the Palestinian population living under its occupation,"


Israel carries out Gaza air strikes (video)
Da Paola Manduca, Prof. Genetics University of Genoa, Italy … cito da una corrispondenza con un tecnico ambientalista locale: - "è stata una notte terribile. Gli F16 e i droni sono stati attivi tutta la notte e sono ancora su di noi. Hanno bombardato siti civili e sedi del governo. Ci attendiamo che continuino e intensifichino. Israele ha molti problemi interni e ha bisogno di trasferirli altrove. A Gaza abbiamo 2 problemi principali: 1- la mancanza di medicine, già da mesi le scorte sono ridotte o finite. 2-la mancanza di soldi per coprire gli stipendi, ancora più grave durante il Ramadan e con l'arrivo dell'inizio delle scuole, periodo in cui già normalmente si spendono i risparmi, mentre già da un mese gli stipendi non sono stati pagati. Non ci serve cibo o altri aiuti generici, ci serve che l'informazione sia data e che la comunità internazionale ci sostenga per i nostri bisogni reali."

19.08.11 - Otto israeliani uccisi e oltre trenta i feriti, durante un ben organizzato assalto lungo il confine tra Egitto e Israele, giovedì scorso. L’attacco, pianificato nella striscia di Gaza dai Comitati per la Resistenza Popolare e perpetrato da 15 – 20 terroristi che hanno attraversato il confine da Gaza nel Sinai attraverso i tunnel sotterranei, armati di armi automatiche, granate ed esplosivo. Hanno quindi viaggiato per 200 kilometri per raggiungere un area del confine protetta solamente da un logoro cancello di ferro, a circa 15 kilometri nord di Eliat. Ufficiali dell’esercito sono convinti che l’obiettivo dell’attacco fosse di rapire un soldato. Lo riferiscono fonti israeliane. I militanti dei Comitati Popolari per la Resistenza hanno identificato tra le vittiime dell’attacco aereo il leader Kamal Al Nairab e il capo militare Immad Hammad. Un balbino di sei anni che era nell’edificio con i militanti è la sesta vittima del bombardamento su Rafah, lo riferisce una fonte palestinese. Altra fonte informa che: Tra loro anche Abu Sabri Enner, capo delle Brigate Salah Eddin, braccio armato di un gruppo salafita islamico, e quattro miliziani.

http://gazatvnews.com - 8- 4 – 2011 - A couple hours after midnight Gaza was shaken by a huge explosion, turns out that the Israeli F16s and other warplanes bombed “Badr” security HQ. that belongs to Hamas which is located in Al Naser neighborhood in Gaza city, its noteworthy that this time security HQ. was bombed countless times before. A few minutes later a huge explosion rocked Northern Gaza, Israeli warplanes bombed a second security HQ. that belongs to Hamas there. Then they moved south and started bombing the tunnels area in Rafah city, Southern Gaza. Medics reported that two children were injured due to those Israeli nightly attacks on Gaza.


InfoPal – Gaza - 2011-07-25 - Mezzi militari israeliani hanno invaso questa mattina i terreni agricoli a est del campo di Maghazi, nel centro della Striscia di Gaza, distruggendoli, e hanno aperto il fuoco contro le case. Il nostro corrispondente ha riferito che tre bulldozer, accompagnati da quattro carri armati, si sono spinti per 400 metri nella zona est del campo, facendo fuoco con le mitragliatrici dell'artiglieria contro le case. Non si riportano feriti. Nelle stesse ore, aerei da ricognizione hanno sorvolato a bassa quota su Gaza. Israele ha imposto una zona cuscinetto sul confine orientale della Striscia di Gaza, e, con una certa frequenza, le truppe di occupazione entrano e livellano i terreni adiacenti all’area in questione. Anche ieri, veicoli militari israeliani sono entrati nella Striscia. Il campo di al-Burej, al centro di Gaza, è stato preso d’assalto dai carri armati e dai bulldozer. I militari si sono tenuti a una distanza di circa 300 metri per aprire il fuoco contro le proprietà palestinesi.

'They will fire bullets and shoot water' (video)
A chi sono dirette le cannonate (video)
http://gazatvnews.com  - july 22 2011- Israeli gunboats fired at Palestinian fishing boats off the coast of Khan Younis south of Gaza, in the early hours of Thursday, according to witnesses. No injuries were reported. Since imposing the blockade on Gaza in 2006, Israel does not allow Palestinian fishermen to go deep into the sea off the Gaza shores, limiting them to only a few kilometers.

Gaza - InfoPal. Martedì 19 luglio Aerei da guerra israeliani hanno sferrato un attacco contro la Striscia di Gaza intorno alla mezzanotte di ieri. I danni materiali sono ingenti. Continuano le offensive israeliane contro il territorio palestinese assediato, nelle ultime due settimane, attacchi aerei di questa portata sono stati all'ordine del giorno: tre civili palestinesi hanno perso la vita, numerosi - tra i quali anche bambini - sono rimasti feriti.

Gaza - InfoPal. Domenica 17 luglio, l'aviazione israeliana ha lanciato numerosi volantini sulla Striscia di Gaza. "Alla popolazione della Striscia di Gaza, l'esercito di difesa israeliano vi invia la seguente notifica: 'è pericoloso avvicinarsi alle zone di recinzione sul confine oltre i 300 metri. Chiunque lo farà si esporrà al rischio dell'intervento armato delle forze di difesa israeliane, le quali apriranno il fuoco, se necessario'". Siete stati avvisati! Leadership dell'esercito di difesa israeliano

Gaza - InfoPal. - 2011-07-14 - Ieri sera, F-16 israeliani hanno attaccato la Striscia di Gaza lanciando una catena di raid a breve distanza l'uno dall'altro.Due ragazzi sono stati feriti ad est del quartiere di az-Zaytoun e sono stati condotti all'ospedale "al-Aqsa", a Deir al-Balah, al centro di Gaza. Anche due bambini palestinesi sono rimasti feriti, immediatamente soccorsi all'ospedale di Gaza "ash-Shifa". L'aviazione israeliana ha continuato a sorvolare sulla Striscia di Gaza per lunghe ore, provocando il terrore tra la popolazione.

Gaza - InfoPal. - 2011-07-13 - Alle prime ore dell'alba, l'aviazione israeliana ha lanciato due offensive aree su Gaza City. Nel primo raid aereo è stato colpito e distrutto un garage per la riparazione di auto, nel quartiere at-Tuffaha, adiacente alla moschea di via Jaffa. A distanza di due ore, un secondo missile ha provocato danni ovunque e ha colpito un condotto di acqua provocandone la fuoriuscita con il conseguente allagamento dell'area. Raggiunta dalle schegge dei missili, una donna palestinese è rimasta ferita ed è stata subito ricoverata in ospedale.

“Dopo 8 anni, la nostra famiglia è costretta ad assistere a lunghe udienze in aula – ha  scritto Cindy Corrie in un articolo apparso l’8 luglio sul britannico Guardian a sostegno della Freedom Flotilla 2 – in cerca di quella giustizia che il governo USA non è in grado di garantire, anche se non fa alcuna fatica a inviare a Israele 3 miliardi di dollari in armi”.  L’indagine militare interna, mai resa pubblica né consegnata non solo alla famiglia ma nemmeno al governo USA, ha concluso che i due soldati alla guida del bulldozer non avrebbero visto la giovane donna, sollevandoli quindi da qualsiasi accusa, e chiudendo il caso. Il verdetto finale della Corte di Haifa, si avrà invece solo in aprile 2012 “Dopo più di un anno di udienze, siamo allo stesso punto in cui eravamo all’inizio del processo – davanti ad un muro fatto dagli ufficiali israeliani pronti a proteggere lo stato a tutti i costi, anche a spese della verità”

http://www.nena-news.com  - 13 Luglio 201  - “Esistono altri video – hanno detto Cindy e Craig Corrie – nel corso di una conferenza stampa tenutasi lunedì all’American Colony di Gerusalemme e non solo quello in bianco e nero fornito dall’esercito che mostra immagini solo prima e dopo l’uccisione di Rachel”. I due cittadini americani affermano infatti che altre immagini sono state usate in un documentario andato in onda in un canale della Tv israeliana: in questo video, il corpo di Rachel apparirebbe da un’altra prospettiva rispetto a quella segnalata dagli ufficiali israeliani. La testimonianza del colonnello a capo dell’unità presente a Gaza nel 2003, la Divisione della Brigata Sud, Pinhas Zuaretz, detto Pinky  “Le truppe sotto il suo comando – hanno detto i Corrie – sono responsabili per le azioni che hanno condotto all’uccisione di Rachel”.  La sua testimonianza avrebbe potuto far luce non solo su queste azioni ma anche su come l’esercito in quanto potere occupante , non è in grado di proteggere le vite umane né la proprietà”, della popolazione che occupa. Il Colonnello Zuaretz, ha dichiarato alla Corte che Rafah nel 2003 era “una zona di guerra” e “persone ragionevoli non avrebbero dovuto trovarsi lì a meno che non avessero avuto come obiettivo quello di attaccare le nostre forze, aggiungendo che persone come Rachel Corrie, degli ISM, erano lì “per aiutare i terroristi”.


TEL AVIV (Ap) - Nel quinto anniversario della cattura di Gilhad Shalit, i genitori del soldato israelian si sono incatenati davanti alla casa del premier Netanyahu, per chiedergli di accettare lo scambio con Hamas.


UN chief renews calls for release of Israeli soldier abducted five years ago
Liberate il soldato Shalit di Luca Galassi

'Oliva' proteggerà i pescatori palestinesi e riporterà le violazioni israeliane sul web

Il Presidente del Parlamento europeo a Gaza: 'Rimuovere l'assedio e negoziare con Hamas'

L' ONG israeliana Gisha ha scelto di utilizzare l’animazione per mostrare come, nonostante la riapertura del valico di Rafah, il controllo di Gaza rimanga in mano alle autorità israeliane. Il video è parte integrante degli sforzi della ONG per informare sulle politiche adottate da Israele a Gaza, e si accompagna ad un foglio illustrativo che mette in luce alcuni dati e che risponde alla necessità di chiarire alcune questioni, quali la reale situazione economica della Striscia, e le restrizioni imposte dalle autorità di Israele sulla popolazione palestinese.
Folgio Illustartivo sulla situazione nella Striscia di Gaza
Opinioni di Gisha sulla Turkel Commission e il blocco navale sulle coste della Striscia di Gaza
Map of Gaza Crossing

PA ambassador to address Egypt's Rafah blacklist

Gaza Assediata:
La Testimonianza di un Chirurgo
Silvia Cattori Intervista
il professor Christophe Oberlin


Sabato 28 maggio e' stato aperto definitivamente il valico di Rafah al confine con l'Egitto.

Egypt permanently opens Rafah crossing with Gaza
Egypt to open Rafah border permanently
Egypt to lift restrictions on Gaza border

I pescatori di Gaza ora chiedono la rimozione del blocco navale
I pescatori di Gaza e il loro spirito di avventura per vivere
C'era questo bellissimo progetto di CPSGaza e della sua barca Oliva, ma purtoppo non riesce a decollare a causa della mancanza di volontari.
http://www.cpsgaza.org/

http://www.infopal.it 2011-05-24

I lavori di perforazione per la costruzione del muro d'acciaio al confine tra Egitto e Striscia di Gaza, cominciati durante il regime di Hosni Mubarak, sono stati interrotti. La notizia giunge da fonti d'informazione locali, ed è confermata da fonti della sicurezza egiziana, che riportano come giustificazione l'assenza di istruzioni sulle modalità di ripresa dei lavori. I macchinari e due camion carichi di lamiere di ferro parcheggiate a Rafah si sono spostati in direzione di al'Arish.

Thousands refused passports in Gaza


Lo Sceicco Abu Musab: Sbagliato Uccidere Arrigoni
di Michele Giorgio

Vittorio: Tanti Interrogativi, Poche Risposte
di Michele Giorgio



Gaza, chi coltiva muore
di Silvia Todeschini

Khan Yunis, Quando Raccogliere Grano è Terrorismo
di Silvia Todeschini


Il Convoglio restiamo Umani entra a Gaza dalla Frontiera di Rafah senza passare dal controllo Israeliano, premessa per l'apertura definitiva del valico di frontiera con l'Egitto.

I pensieri di una ragazza che ha partecipato al convoglio
Gaza, Co.R.Um e Media Attivisti
"Non vogliamo stare né con Hamas né con Fatah"
di Sara Roversi

Co.R.Um, Primo Giorno a Gaza
Nel nome di Vittorio Arrigoni il convoglio Restiamo Umani è entrato a Gaza

Vittorio: Partito Convoglio “Restiamo Umani”
Egyptians to mark Nakba with a march to Palestine

Daniel Barenboim brings 'solace and pleasure' to Gaza with Mozart concert
By Conal Urquhart

Israeli conductor Daniel Barenboim to perform with orchestra in Gaza
In Gaza, a UN Messenger of Peace conducts a concert for peace
ANDIAMO A GAZA!

A Juliano e Vittorio, Con Amore
di Lamis Andoni

ISM-Italia Vittorio sta per tornare a Bulciago
Migliaia di persone a Roma per dare l'ultimo saluto alla salma di Vittorio
Il Viaggio di Vittorio
Vittorio e l’attacco di Israele all’Intifada intellettuale
di Lauren Booth

A response to the killers of Vittorio Arrigoni
By Pam Bailey


Vittorio non è mai stato così vivo
di Egidia Beretta Arrigoni
«Vittorio non è nè un eroe, né un martire, ma solo un ragazzo che ha voluto riaffermare con una vita speciale che i diritti umani sono universali, e come tali vanno rispettati e difesi in qualsiasi parte del mondo – ha detto la signora Beretta -, che l’ingiustizia va raccontata e documentata, perché nessuno di noi, nella nostra comoda vita possa dire ‘io non c’ero, io non sapevo’. Vittorio è stato un testimone, un grande attivista per i diritti umani. Da lui dobbiamo apprendere la forza della coerenza agli ideali. Dalla sua scelta radicale e non violenta attingere la forza per azioni concrete, per diventare ovunque, anche noi, attivisti per i diritti umani. Noi non immaginavamo, non sapevamo in quanti voi lo amaste, in tutte le latitudini e le longitudini. Credetemi, in questi giorni di dolore, questo è stato l’inaspettato soccorso ai nostri cuori feriti.

Abbraccio voi e tutti i figli della Palestina. Con un abbraccio particolare e riconoscente agli amici gazawi di Vittorio. Là era la sua seconda casa. Continuate a lavorare per la vostra terra restando uniti, con coraggio e speranza. Ricordando che Vittorio aveva una sola arma: la parola e la testimonianza. Stay human, restiamo umani. Salam aleikum».

Testimonianze

Luca Galassi

Pino Cabras

Massimo Giorgio

link to int press:
http://palsolidarity.o-rg/2011/04/17693/

Vittorio Arrigoni kidnapped in Gaza (video)
Tribute to Vittorio (video)

Vittorio Arrigoni, a winner (video)
Ultimo saluto a "VIK" O bella ciao! (video)

Tutte Le Lacrime Possibili
di Silvia Todeschini

Swiss President announces
plans to break Gaza siege


Raid Israeliani Su Gaza:
8 Le Vittime Palestinesi

Intensi bombardamenti israeliani su Gaza. 18 palestinesi feriti, tra cui 8 bambini e 7 donne

Una Nota di Luisa Morgantini
A Gaza la situazione è davvero difficile ieri ho parlato anche con Majd Abu Salama  che è la sorella di Majed che invia il press release. E' stata picchiata brutalmente mentre la sua amica Samah è stata accoltellata, dice che se la prendono in maggior parte con le donne. Ieri erano rifugiati all'interno dell' Unrwa, sono usciti dopo dieci ore con  trattative estenuanti tra UNrwa, gruppo genitori e Hamas che volevano arrestarli. Pare che adesso siano a casa, ma pare arrabbiati anche con Unrwa.  Vittorio Arrigoni sta seguendo la situazione. Sono stata in contatto con Unrwa attraverso il nuo direttore che è Italiano, Filippo Grandi e Karen ABuZayd che è la precednete repsonsabile. questo è quanto ho ricevuto dall' Unrwa, ma aspetto notizie più precise.

 - After about 10 hours of negotiations with the group, parties, parents and others, they have now left the compound. I would like to put on record my sincere appreciation to G.  and S. who stayed on the front line during the whole incident and dealt extremely professionally with all the issues as they surfaced.-

This is a link from today before some of Young people managed to escape inside the UN.
http://www.youtube.com/watch?v=2Jkfz0sK1Ww&feature=youtube_gdata

http://english.aljazeera.net/
26 Mar 2011 16:06

Palestinian rivals hold unity talks
Years of mediation have failed to reconcile the two Palestinian factions, complicating efforts to achieve a Palestinian state through a peace deal with Israel.
But tens of thousands of Palestinians took to the streets of Gaza and the West Bank last week to demand that the two factions end their long-running rivalry.
Following the demonstrations Abbas accepted a Hamas invitation to go to Gaza, saying he was prepared to make the trip in an attempt to "end the division and form a government of independent national figures".
The two-hour talks on Saturday focused on a long-elusive reconciliation between the two groups which have been split since Hamas expelled Abbas' forces from the Gaza Strip in 2007.

Crowds in Ramallah and Gaza City urged leaders to put their differences aside in the cause of Palestinian unity. Ismail Haniya, the Hamas leader in Gaza, on Tuesday invited Abbas to come following parallel rallies in Gaza and the West Bank that urged the rival Palestinian leaderships to reunite. Mahmoud Abbas, the Palestinian president, has said he is willing to visit the Hamas-ruled Gaza Strip in an effort to promote reconciliation between the rival Fatah and Hamas factions.


Unity rallies get off to rocky start


Gaza: il giorno dell'unità e le ossa rotte
di Vittorio Arrigoni

15 Marzo: Fine della Divisione
di Doud Al Ahmar

Per una Palestina unita
di Vittorio Arrigoni


Il documento del 15 marzo
e il messaggio del Gybo

Il 15 marzo la rivoluzione dei giovani palestinesi
di Vittorio Arrigoni

Gaza, l'eccidio continua
di Vittorio Arrigoni

Gaza, martirio infinito:
condannati a morire di cancro

Gaza, catastrofe umanitaria
di Vittorio Arrigoni

Hungry Gazans Feed Egyptian Troops
By Mohammed Omer

La rivoluzione egiziana vista da Gaza
di Vittorio Arrigoni

Gaza: Buffer Zone?
Piu’ Corretto Chiamarla No-Go Zone
di Silvia Todeschini

Gaza, Guernica palestinese
di Vittorio Arrigoni

Le «Eredita’» di Piombo Fuso

Frustrazione per gli Abitanti di Gaza
al Valico di Rafah
By IRIN

A Gaza chiudono i mulini per la farina; emergenza nell'approvvigionamento del grano
Gaza: Chiude per Sempre il Valico di Karni

Armi inumane e diritto alla salute
nella Striscia di Gaza
di Claudia Milani

Gaza: settore medico sull'orlo del collasso

Le ultime parole di Shaban
Il testamento di Shaban
di Vittorio Arrigoni

Di spari, di morti, di bombe.
Di terra, di libertà, di straordinaria forza.
di Paola Manduca


I bambini di Gaza osano sognare
di Mel Frykberg

Gaza: A Child's Point of View
video
Moubarak mette in guardia Israele da una nuova guerra su Gaza

Gaza, il Minimo per Non Morire di Fame

Hopes of Gaza cast in lead
By Richard Falk

I tamburi di guerra si sentono di nuovo in Israele
di Ilan Pappe


Decine di Ong e associazioni della Striscia chiedono la fine dell'assedio e l'intervento della comunita' internazionale a tutela dei diritti dei palestinesi

Gaza: A Child's Point of View
video


Buon anno Gaza
di Vittorio Arrigoni

Gaza e Cisgiordania, Natale di sangue
di Vittorio Arrigoni

Vittorio Arrigoni da Gaza city
Palestina occupata
21 dicembre 2010
Gaza, la guerra non si ferma
di Vittorio Arrigoni