UN COMMENTO NECESSARIO E ADATTO AL 4 LUGLIO

di Bob Avakian

Qualsiasi paese che ha iniziato con la sua fondazione in schiavitù (e genocidio contro i popoli nativi); che mantenne e ampliò la schiavitù (sulla terra rubata dalle popolazioni native e dal Messico) per quasi 100 anni dopo la sua fondazione; che per altri 100 anni dopo la guerra civile ha portato a termine migliaia di linciaggi di neri, con celebrazioni di massa di questo, compresa la vendita di cartoline di linciaggio in tutto il paese; che ha ancora migliaia di monumenti alla Confederazione e alla supremazia bianca; e che oggi continua l'oppressione razzista in ogni dimensione della società, rafforzata dal continuo terrore della polizia - qualsiasi paese del genere non ha assolutamente alcuna pretesa di celebrare positivamente se stesso o la sua storia e il suo patrimonio!



NOT FUCKING AROUND COALITION
(NFAC)


vedi anche




 

 

 


Il Coronavirus è la più grande truffa politica della storia

di Cheryl K. Chumley

 

Il nuovo coronavirus è reale.

La risposta al coronavirus è stata volutamente esagerata. E con il tempo, questa esagerazione si rivelerà come la truffa politica che è.

Infatti, COVID-19 sarà considerato una delle risposte più grandi, vergognosamente esagerate, sovrastimate, esageratamente e irrazionalmente gonfiate, e del tutto ingannevolmente viziate per un problema sanitario nella storia americana, una risposta che è stata largamente propagandata da professionisti del settore medico che non hanno alcuna esperienza in materia di economia o di governo.

Il progetto segreto “Manhattan COVID-19″ guidato da miliardari nel tentativo di influenzare il governo Trump

di Tyler Durden 

 

Il mese scorso il senatore del Massachusetts Ed Markey ha chiesto il lancio audace ed urgente di quello che ha definito un approccio tipo “Progetto Manhattan” per combattere la pandemia di coronavirus, data l’enormità dell’impatto sulla salute e sull’economia, che sempre di più sta danneggiando la prontezza di riflessi degli US.

Ecco come
Bill Gates
è diventato “padrone” dell’Oms

GENEALOGIA
DI BILL GATES eugenetici, malthusiani,
vaccinatori

Coronavirus,
3 milioni
e mezzo di persone
negli Usa hanno già perso l'assicurazione medica

di Francesco  Erspamer


Pandemia da bio-arma inarrestabile: 14 morti in italia con oltre 528 contagiati.
Governatore della Lombardia in quarantena.
19 vittime in Iran

di Fabio Giuseppe Carlo Carisio

Jeff Brown è l'autore di China Rising, discute dell'epidemia di coronavirus, che sostiene: sembra un attacco di guerra biologica degli Stati Uniti alla Cina. Come spiegato nella conversazione di Jeff con un ragazzo in pensione dei servizi speciali statunitensi che va con lo pseudonimo di Uriah Heep. Jeff è un co-fondatore della Bioweapon Truth Commission, che ha appena ricevuto molto più lavoro da chiunque abbia armato e scatenato il coronavirus.

Trump ha agito d’impulso varcando una linea rossa con Soleimani, non per fini elettorali ma perché completamente in mano ai suoi donatori Israeliani e circondato da Neocon al soldo di Tel Aviv e del complesso militare industriale USA. Federico Pieraccini


Trump sta facendo quello che gli chiede
la cricca più abietta di Washington

di Jeremy Scahill

Anche se per tre anni l’attenzione dei media sulla presidenza Trump si è concentrata sulla “collusione con la Russia” e sulla richiesta di messa in stato d’accusa, la collusione più pericolosa di tutte sta avendo luogo del tutto apertamente: la spinta alla guerra con l’Iran di Trump/Sauditi/Israele/UAE.


 

La storia dietro all’uccisione
di Qassem Suleimani

di Elena Zacchetti

 

Quando e come è stato deciso l'attacco contro il potente generale iraniano, passo per passo


Trump: USA non lasceranno Iraq finché Baghdad non pagherà per base aerea statuntense

Dopo che il parlamento iracheno ha votato per espellere tutte le truppe straniere nazione dopo l’omicidio del comandante iraniano Qasem Soleimani, Donald Trump ha dichiarato che gli USA si ritireranno solo dopo che Baghdad avrà pagato per la base militare americana di Balad.


Congresso USA vuole limitare i poteri di Trump sull'Iran

 

Il Congresso degli Stati uniti vuole limitare i poteri militari di Donald Trump in relazione alla recente escalation con l'Iran dopo l'uccisione di Qasem Soleimani.


Trump says Iranian military leader was killed by drone strike ‘to stop a war,’ warns Iran not to retaliate