Grecia invasa… è solo l’inizio?

di Panagiotis Grigoriou



SCIOPERO IN FRANCIA
CONTRO LA “RIFORMA” PENSIONI



OCCHIO AL NAZI! Ve lo chiede
il globalismo

Non sono d’accordo con quello che dici e farò
di tutto per non fartelo dire

 

di Francesco Carraro

E’ nata la Polizia dell’Amore
Ce lo chiede l’Europa (dalla sinagoga)

Senato approva mozione Segre con 151 sì e 98 astenuti
Per varo Commissione contro odio, razzismo e antisemitismo

Mariagiovanna Maglie/Commissione contro l’odio: non vi fate fregare. Si dice contro razzismo e antisemitismo, e siamo tutti d’accordo. Ma quando si
parla di nazionalismo, etnocentrismo, pregiudizi, stereotipi, che cosa significa? Difendiamo la libertà di espressione, no acensura di regime.

L’iniziativa della sacra Segre è parte di una potente campagna internazionale


Vorrei che lei, senatrice Segre, sapesse ...
Poi vorrei che parlasse.

di Patrizia Cecconi


Il Colesterodio e l’insostenibile leggerezza della libertà d’espressione
di Francesco Carraro

Il "lodo Segre" e le sanzioni previste dall'imminente commissariato di Stato all'antisemitismo verranno applicate anche a loro?

di Paolo Borgognone


A pensare male si fa peccato ma spesso ci si azzecca

di Paolo Sensini


Perché una Commissione per la prevenzione dell'odio "in generale" è un mostro giuridico

di Antonio di Siena

Con il pretesto di contrastare l’intolleranza e il razzismo, è stata istituita fra applausi scroscianti una commissione per la prevenzione dell’odio in “generale”.


Boris Johnson ha fatto
il furbo, conta di più
il Parlamento,
il Governo
o il popolo

 

by Fabio Lugano

 

 

Duello sulla Brexit. Johnson chiede nuovo voto, ma decide
lo speaker Bercow

 

Il premier ci riprova dopo lo stop
di sabato imposto dall'emendamento Letwin. I mercati scommettono su
di lui. Laburisti in cerca di nuove alleanze per affossare l'intesa


Il trucchetto di Johnson

Con una lettera ha chiesto all'Unione Europea un rinvio di Brexit, per rispettare la legge, ma con una seconda lettera ha chiesto che fosse ignorata la prima

Il movimento indipendentista
sta facendo un salto di qualità

di Lorenzo Piccinini


L’ebollizione in Catalogna deciderà
il destino della UE

di Anatoly Wasserman

Catalogna: dialogo, provocazioni e chissà se a …

… Madrid oggi c’è un Kossiga

Pensieri di libertà in libertà con Sergio Falcone: molto interessante ciò che scrive Ada Colau


Rita Katz offre il video fatto dallo stesso sparatore, 35 minuti.
Pagate, tv e lo avrete.

Terrore, ricatti e menzogne:
purché l'Italia non rialzi la testa

di Giorgio Cattaneo


Lutto per l'Italia, ostaggio
di Grillo. E l'Europa ci guarda

di Giorgio Cattaneo


Ma chi sono gli italiani?

di Max Mauro

La soffocante idea dell’identità nazionale fra nuovi razzismi e vecchi fascismi


Attenti a quei due del Britannia

di Ernesto Ferrante

La Merkel assume Conte,
il cameriere della Trattoria Italia

Bauman come Kalergi

di Matteo Simonetti

Fonte: Paolo Becchi - ariannaeditrice.it - 29/08/2019 - L'elevato di Paolo Becchi

- Dopo aver di fatto consegnato il governo al PD riducendo a zero l’apporto politico che potrà portare il M5S, Grillo di fatto ha esautorato il capo politico del MoVimento e ha chiarito il suo programma non molto diverso da quello della loggia massonica P2 di Licio Gelli: numero dei parlamentari dimezzato e governo di tecnici. Un programma di matrice massonica eversivo dell’ordine democratico della nostra Repubblica. Nessuna democrazia diretta e nessuna democrazia rappresentativa, ma il controllo delle elites sul popolo. La negazione più totale del programma originario dei 5 Stelle che voleva restituire ai cittadini la politica. Uno non vale uno, non conta proprio un cazzo. A decidere saranno pochi “elevati” come lui. Senza elezioni e senza mandato popolare. È la follia più totale di un uomo che a questo punto sta evidentemente delirando. Non è solo la fine del MoVimento ma un attentato alla democrazia.


Salvini invece si è trasformato,
nel giro di una notte,
da Hulk a Calimero 
di Lucia Annunziata

Brexit, in cauda venenum

di Redazione Contropiano e Guido Salerno Aletta

 

Non ci sarebbe quasi bisogno di scrivere un’introduzione a questo illuminante editoriale di Guido Salerno Aletta su Milano Finanza. Ma una certa abitudine  alle pessime abitudini di pensiero della “sinistra radicale ci consiglia di mettere in evidenza i punti fondamentali, che potrebbero facilmente andar persi in una lettura distratta. 


23 Agosto 2019 - 16.02 –lettera43.it - Matteo Salvini continua a tenere aperto uno spiraglio per un riavvicinamento al M5s. E si dice pronto a tutto pur di non far tornare al potere «i Renzi e le Boschi». Il leader della Lega, dopo aver provocato la crisi di governo e all’indomani delle consultazioni al Quirinale, mentre i pentastellati trattano col Pd sui dieci punti programmatici snocciolati da Luigi Di Maio, ha lanciato dei segnali in una diretta su Facebook.

Governo M5S-Pd: necessario, possibile
o suicida?

di Paolo Flores d'Arcais

Filosofo, direttore della rivista MicroMega

 

Necessario, possibile, suicida? Proviamo a ragionare sul Governo M5S-Pd senza evitare nessuna delle numerose pietre d’inciampo.

Crisi:

Wall Street Journal. Salvini dovrebbe governare, e ridurrebbe le tasse


Salvini ha messo in campo l'unica destra egemone, catturando il M5S alle lusinghe del potere
di
Pietrangelo Buttafuoco


Giallofucsia
di
Diego Fusaro



avanti un altro ...
"Avevo la mappa.
Mio figlio, Simon, poteva essere trovato prima. Sono stata avvisata tardi"

Dovunque in Europa, per l’imposizione rigorosa del mercato, s’è rotto quel fondamentale rapporto di coesione sociale fra governanti e governati

L’Italia nel ciclo politico reazionario

di Alberto De Nicola

 

Il cosiddetto “ritorno del fascismo” in Italia fa parte di un fenomeno di dimensioni globali. La sua origine va ricercata nella crisi di egemonia del neoliberalismo e nell’impasse dei movimenti sociali. Per contrastare la torsione autoritaria è necessario mettere in discussione alcuni luoghi comuni che animano il dibattito in rete dopo i fatti di Macerata


FANTASMI (POST?)NAZISTI

di Gianfranco Pagliarulo

 

Gianluca Savoini: chi è l’uomo-chiave del “russiagate”. Julius Evola e Maurizio Murelli. La rivista “Orion” e il “gruppo di Saluzzo”. L’Eurasia e l’“ideologo” oscurantista e visionario Aleksandr Dugin. La vicinanza con Salvini

A quei lettori che sognano di vedere il trionfo elettorale di Salvini: Cosa credete, che Mattarella e il nostro deep state parassitario ed euro-servile abbiano laminima intenzione di veder Salvini vincere? ... i poteri eurocratici – Berlino e Parigi in testa – vogliono comunque distruggere chiunque abbia mostrato in passato una velleità di uscita dall’euro. Non si accontentano di normalizzarlo, devono distruggerlo. Completamente. Anche agli occhi del suo elettorato. Maurizio Blondet

(ecco spiegato anche il superattivismo di Renzi) ndr

 

MOZIONE DI SFIDUCIA
AL GOVERNO CONTE

 

Questo è il testo, molto semplice, della mozione di sfiducia al Governo Conte che verrà presentata dal capogruppo al Senato della Lega, Sen.Romeo

Ue, trionfo del capitale trans-nazionale
in assenza di democrazia

di Domenico Moro


Oltre 100 miliardi di euro in 6 anni, per finanziare l’UE

LA SOCIETA’ ANTI-EDUCATIVA
di Maurizio Blondet


Bruxelles all’Italia
a meno di 72 ore dall’esito delle europee ... Neanche alle colonie si concedono 48 ore
DICHIARAZIONE DI LAEKEN
SUL FUTURO DELL'UNIONE EUROPEA

Per Maurizio Blondet siamo in guerra: in caso di conflitto, i rubinetti degli approvvigionamenti per noi si chiuderebbero, perché siamo in fase di de-globalizzazione: non c’è più il liberismo, quel che ne resta serve solo a saccheggiarci. Di questo, di Ilva, di Tav, di elezioni europee, di scuola, di informazione, di Maduro e di molto altro vi parla in questa intervista Maurizio Blondet, giornalista indipendente e decisamente un outsider tra gli intellettuali italiani. Per lui viviamo oggi in una dittatura, nella quale il dittatore non ha la divisa militare ma veste in giacca e cravatta, frequenta i salotti televisivi, sorride, appare un sincero democratico, e questo è un problema, perché non permette al popolo di rendersi conto delle condizioni in cui si trova. Siamo amministrati da un lupo travestito da agnello.

Liberarsi dal grande inganno
e dal grande ricatto

di Francesco Lamendola

E’ stato nel numero del 3 febbraio 1993 di “L’Italia Settimanale”, direttore Marcello Veneziani, e per cui lavoravo anch’io. L’articolo rivelava per primo che meno di un anno
prima, il 2 giugno 1992, “a bordo del regio yacht Britannia (che si trova “per caso” nelle nostre acque territoriali) dei rappresentanti della BZW (la ditta di brocheraggio della Barclay’s), della Baring § Co., della S.G. Warburg , e dai nostri rappresentanti dell’ENI, dell’AGIP, di Mario Draghi del ministero del Tesoro, Riccardo Gallo dell’IRI, Giovani Bazoli
dell’Ambroveneto, Antonio Pedone del Crediop e da alti funzionari della Comit, delle Generali e della Società Autostrade [danno] il via alla svendita dello Stato. Prime vittime annunciate, i patrimoni industriali e bancari più prestigiosi. Il nome dell’operazione è “privatizzazione”.

leggi quì

L’incompetenza, questa conosciuta

di Sergio Fissore 

 

Che viviamo tempi difficili credo sia sotto
gli occhi di tutti. Che all'interno di questo processo di decadimento i segnali di ripresa siano assenti è ugualmente chiaro e lampante. Ma uno degli aspetti meno analizzati e forse più devastanti è il diffondersi dell'incompetenza.

L'Euro è una moneta coloniale che ha schiavizzato tutti i popoli aderenti all’Euro-Sistema

L’Italia, un paese di beneficiari
e lavoratori poveri

di Pasquale Cicalese

 

E’ dagli anni Settanta, da Berlinguer in poi, che agli italiani gli si dice che stanno “vivendo al di sopra dei propri mezzi”, una vulgata che passa dai partiti ai media, dagli intellettuali ai cosiddetti economisti. 


Brexit rinviata:
ma per la UE
sarà un Vietnam


L’incubo del National Geographic, l’Europa senza gli europei



Gigantesche domande
sul futuro della UE celate
in oscure decisioni
di politica bancaria

di Marshall Auerback

analista di mercato e giornalista.

Parlamento europeo: la Bayer-Monsanto finanzia il partito Alde.
Ecco quali sono i veri “burattini”

 

Alle ore 20 dell’11 marzo, la emittente France 2 ha confermato l’informazione di Marine Le Pen secondo cui Bayer-Monsanto finanzia l’ALDE, alleata del futuro partito di Emmanuel Macron al Parlamento europeo.


Centrum für Europäische
Politik di Friburgo

***


20 anni di Euro:
vincitori e vinti

di Alessandro Gasparotti
e Matthias Kullas



Iniezione di farmaci per bloccare
la pubertà nei bambini, onde consentire
di scegliere il proprio sesso, in nome dell’ideologia gender.



Debiopharm’s triptorelin 6-month formulation receives EU approval



Un punto di svolta per il movimento studentesco
di Alessandro Fiorucci


ariannaeditrice.it/articoli/22/02/2019 - L'ultimo dei falò - di Paolo Borgognone

Ecco che sono arrivati al dunque in Francia, per poi replicare in ogni dove. Che cosa significa "perseguire sistematicamente l'antisionismo da un punto di vista penale"? Vietare e far su in un falò i libri di Noam Chomsky, Gilad Atzmon, Yakov M. Rabkin, Norman G. Finkelstein, Ilan Pappé, Shlomo Sand e Israel Shahak e mandare in galera coloro i quali, sul suolo francese, hanno letto queste opere e, magari, hanno avuto pure il "torto" di considerarle meritorie?... Quanti anni di galera si daranno, stante il codice penale "riformato" francese, agli "antisionisti" (cioè a coloro i quali sostengono che, con i palestinesi e a Gaza, Israele opera una oppressione criminale quotidiana...)? 5, 6 oppure 20?... Sarà curioso, direi paradossale nella sua follia, assistere al ritiro, dalle biblioteche e dalle librerie di quella che fu la "patria di Voltaire", dei testi dei pensatori ebrei antisionisti di cui sopra e alla loro successiva messa al bando e al rogo. E chi possiede copie personali di questi libri, cosa dovrà fare se vorrà evitare il carcere? Costituirsi e consegnarli al commissario di zona prima che sia la polizia a perquisire la sua abitazione privata con l'intento di trovare "il corpo del reato"?... E' lo specchio dei tempi proporre leggi che istituiscono il reato di opinione in nome della "democrazia" e poi, per farle rispettare, essere costretti a utilizzare il metodo poliziesco e inquisitorio, basato sulla psicosi del sospetto e del complotto, strutturale ai regimi totalitari del XX secolo, tra cui il liberal-liberismo occidentale, il più demagogico di tutti i precedenti.

La Ue come l’Urss? Attenti alle fandonie e alle “verità” di Soros…

di Raffaele Iannuzzi

 

Per Soros l’Europa rischia di dissolversi come la vecchia Unione Sovietica. Ma il processo è già in atto da 20 anni. Perché la Ue non è mai esistita come progetto politico

Risposta di Potere al Popolo! a Jean Luc Mélenchon

I sovranisti sono
la sponda di un neoamericanismo in Europa

di Giovanni Petrosillo



Italia assediata, Francia e Germania
ci imporranno Draghi

Mazzucco: vaccini,
vergogna nazionale.
E i 5 Stelle, complici


Morire prima o lavorare più a lungo.
Ce lo chiede il “Sistema”

di Sergio Cararo


Tutta la verità sul debito pubblico (contro le menzogne di Bruxelles)

di Ilaria Bifarini


Catania: la polizia irrompe nel liceo, gli studenti bloccano la città

 

Dieci giorni fa iniziava a Catania l’occupazione del liceo “Boggio Lera”. Centinaia di studenti e studentesse hanno partecipato e attraversato i giorni di autorganizzazione della scuola. Una protesta che ha evidentemente preoccupato le autorità decise a stroncare con l’intimidazione l’iniziativa studentesca. D’altra parte se il governo auspica una scuola dell’ordine fatta di grembiuli e sceriffi serviranno pure delle guardie solerti. Ma la situazione può sempre sfuggire loro di mano...


Maturità 2019, come funziona. "Studenti come cavie. L'orale è una roulette russa"

 

Studenti in rivolta contro la 'doppia materia' in seconda prova e le "buste" all'orale. Ecco come funzionerà l'esame di Stato


Anche a Pisa studenti occupano e scendono in corteo. Tensioni con la polizia

 

Mattinata di mobilitazione contro l’edilizia scolastica fatiscente e le promesse vuote del governo che nascondono solo altri tagli all’istruzione.


In Italia comandano sempre gli stessi.
Serve altro

di Pietrangelo Buttafuoco